Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





spese matrimonio
spese matrimonio

Come ridurre drasticamente le spese di un matrimonio

Complice sicuramente la crisi economica, sono sempre di più in Italia le coppie che accendono dei prestiti appositamente per poter realizzare il proprio matrimonio. Ci sono però, anche vari accorgimenti per poter risparmiare oltre al 60% rispetto alla cerimonia classica. Ecco qualche consiglio. Per quanto riguarda le partecipazioni, un modo attuale e giovane, ma soprattutto poco costoso e rapido, è quello di informare tutti gli invitati della data del matrimonio attraverso un sms, con un costo di appena 15 euro per 100 invitati, un’email, a costo zero o, addirittura, con un invito sui social network, anche questo gratis. Per le bomboniere, chi ha del tempo a disposizione può sbizzarrirsi con le bomboniere “fai da te”, magari personalizzandole a seconda del tema prescelto per la cerimonia.

 

Invece delle solite bomboniere, che spesso sono oggetti eccessivi e scomodi, ci si può rivolgere ad enti benefici ed organizzazioni senza scopo di lucro per eseguire bomboniere solidali, sostenendo, allo stesso tempo, chi ne ha bisogno. Per quanto riguarda poi il video, per gli sposi che non vogliono dimenticare questo giorno, ma non hanno specifiche richieste, le riprese del matrimonio possono essere effettuate e montate da amici e parenti, anche se in questo caso, ovviamente, la qualità non sarà sicuramente delle migliori. Per le foto, per arricchire il proprio album guardando la cerimonia da diversi punti di vista, un’idea davvero originale è quella di domandare agli invitati di sbizzarrirsi con le loro fotocamere. Se invece non si vuole rinunciare ad un professionista, si può anche pretendere un servizio “ridotto”, per eternare solo i momenti fondamentali del matrimonio. Occorre stare attenti, però, a chi ci si rivolge: che si tratti di un fotografo esperto o amatoriale, per non correre pericoli di rimanere insoddisfatti, esigere sempre di visionare il book. Che si scelga di sposarsi in abito classico o più moderno, per risparmiare, è possibile acquistare il proprio abito negli appositi outlet, scegliendo tra campionari e capi di fine collezione.

 

Ma, per risparmiare ancora di più, si può ricorrere al noleggio dell’abito stesso o, per chi è molto magra, all’acquisto degli abiti che sono stati indossati per sfilare in passerella, che si vendono a prezzi molto ribassati, quasi da usato. Per riottenere parte dei soldi spesi, poi, si può rivendere il proprio vestito, anche su internet. Questo, naturalmente, ha valore anche per lo sposo. Per quanto concerne gli addobbi, è preferibile privilegiare sempre fiori di stagione, si avrà modo così di risparmiare fino al 30%. Ma, per risparmiare oltre il 50% occorre mettersi d’accordo con le coppie che si uniranno in matrimonio nella stessa chiesa prima e dopo, in modo da dividere le spese per l’addobbo della chiesa. Per quanto riguarda l’auto, non è per forza fondamentale noleggiare limousine o carrozze, per risparmiare sarà sufficiente domandare agli invitati di dare in prestito l’auto più bella. Si possono spendere meno soldi anche nel ricevimento, si può scegliere infatti il pranzo in piedi in giardino o il banchetto in agriturismo, a contatto con la natura. O, addirittura si può scegliere di invitare tutti coloro che prenderanno parte alla cerimonia ad un pic-nic in qualche parco e divertirsi in maniera originale.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!