Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





sicurezza nel lavoro
sicurezza nel lavoro

Nuove regole con il D.Lgs. 81/2008 sulla sicurezza nel lavoro

Il decreto legislativo  81/08 è oggi il testo fondamentale per tutto ciò che riguarda la normativa sulla sicurezza sul lavoro. Chiamato comunemente Testo unico sulla sicurezza, esso rappresenta il principale riferimento in merito alla sicurezza sul lavoro in Italia ed è suddiviso in articoli, commi, allegati in cui vengono delineate tutte le cose necessarie ed obbligatorie per prevenire e tutelare la salute fisica e mentale di ogni lavoratore in ogni ambiente lavorativo.

Ovviamente le regole in esso contenute sono tanto per il datore di lavoro che per i lavoratori ed è necessario individuare una serie di figure di responsabilità (RSPP responsabile della sicurezza, RLS rappresentante dei lavoratori), addetto alla prestazione di primo soccorso, antincendio e così via.

Come mettersi in regola in fretta

Le novità sono tante e vengono delineati una serie di step obbligatori per tutte le aziende come ad esempio l’analisi dei rischi e tutta una serie di corsi di formazione per i dipendenti (da 4 a 12 ore a seconda del ruolo ricoperto): è ormai routine per molte realtà aziendali il rivolgersi a società che si occupino appunto di tutto quello che concerne l’adeguamento per la sicurezza sul lavoro.

La US Group S.r.l. a Roma, per esempio, è senza ombra di dubbio una delle società più competenti in materia di assistenza e servizi per la sicurezza nei luoghi di lavoro. Sempre aggiornati sapranno indirizzarvi al meglio per mettervi in regola in un batter d’occhio.

HACCP cos’è e quando serve

HACCP o “Analisi dei rischi e punti critici di controllo”, è un metodo ideato per controllare tutti le fasi della catena alimentare per prevenire ipotetiche contaminazioni degli alimenti. Tutte le aziende che si occupano di settore alimentare devono adottare un manuale HACCP e i lavoratori dipendenti devono per forza di cose frequentare un corso formativo e ottenere un attestato che garantisca appunto una conoscenza basilare di ciò che riguarda igiene alimentare, contaminazione degli alimenti.

Questo serve a garantire un atteggiamento più sicuro sul posto di lavoro per il lavoratore stesso (perché non possa ammalarsi) ma anche una maggior sicurezza del confezionamento del prodotto finale. Sempre più aziende operanti nel settore alimentare richiedono anche in fase di colloquio il possesso dell’attestato HACCP : viene riconosciuta l’importanza di avere già di base delle nozioni che possano garantire il giusto approccio alle materie prime alimentari e a tutti gli strumenti atti alla preparazione ed al confezionamento delle stesse.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!