Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





manutenzione della piscina
manutenzione della piscina

Interventi di manutenzione sul filtro della tua piscina

In una piscina i filtri e la pompa svolgono un ruolo importante. Il compito dei primi è quello di mantenere la trasparenza dell’acqua, trattenendo le impurità e le particelle in sospensione, mentre quello della pompa è di evitare il ristagno nella struttura. Sono in tanti a non saperlo, ma la pulizia della piscina è data per l’80% dal buon funzionamento dell’impianto di filtrazione e per il restante 20% dall’efficacia dei prodotti chimici. Ecco perché la manutenzione del filtro è così importante. Manutenzione di inizio stagione Quando a primavera riapri la piscina, oltre a prenderti cura della struttura con un trattamento d’urto, devi anche pensare all’impianto di filtrazione. Per farlo, affianca al normale controlavaggio, l’utilizzo di un prodotto disincrostante. Se hai un filtro a sabbia, procedi in questo modo:

  • Abbassa il livello dell’acqua nel filtro fino a quando non raggiunge il letto di sabbia,
  • Versa il prodotto sulla sabbia. Per regolarti con la quantità segui le indicazioni riportate sulla confezione,
  • Lascia che il disincrostante agisca almeno un’ora,
  • Effettua un controlavaggio,
  • Versa il prodotto a monte del filtro, o nel prefiltro o nello skimmer, e avvia la filtrazione impostando la valvola su “risciacquo”. In questo modo il disincrostante si distribuisce in ogni angolo del filtro,
  • Quando, attraverso la spia di controllo, vedi che l’acqua si colora, allora spegni l’impianto e lascia agire per mezza giornata,
  • Effettua un controlavaggio del filtro e risciacqua fino a quando l’acqua non torna limpida.

La manutenzione ordinaria Il trattamento di inizio stagione, però, non basta. Bisogna prendersi cura dell’impianto di filtrazione durante tutto il periodo di utilizzo della piscina. A questo proposito, il filtro è dotato di un manometro che serve come indicatore di pressione. Quando il prodotto è nuovo e appena funzionante, il manometro segna una pressione inferiore ad 1 bar. Man mano che i letti di sabbia si riempiono di impurità, la pressione sale. Quando l’asticella indica un valore superiore a 0,70 bar rispetto a quello di partenza, allora è l’ora della pulizia. Non lasciare mai che la pressione superi 1,5 bar! A seconda della tipologia, cambia la modalità di lavaggio. Per i filtri a sabbia e diatomee bisogna effettuare un controlavaggio. Mentre per quelli a cartuccia, il procedimento è un po’ più lungo, perché bisogna levare ad una ad una le cartucce e pulirle accuratamente. Il consiglio in più Per far durare il filtro più a lungo e in piena efficienza ricordati di:

  • Utilizzare il flocculante ogni quindici giorni.
  • Disincrostare il filtro a inizio e fine stagione.
  • Sostituire i letti di sabbia ogni 4 o 5 anni.

Vedrai che se svolgi queste operazioni con cura non avrai problemi di acqua torbida e alghe e la tua piscina sarà più igienica e pulita. Via


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!