Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





Trasporti funebri
Trasporti funebri

Trasporti funebri: le autorizzazioni necessarie

I trasporti funebri delle salme prevedono di norma un trasferimento dal luogo del decesso al deposito di osservazione, all'obitorio o al cimitero. Il trasporto a garanzia del decoro e della sicurezza è supervisionato dalle Unità Sanitarie Locali. In presenza di malattie infettive disciplinate dall'elenco pubblicato dal Ministero della Sanità, il cadavere, trascorso il periodo di osservazione di 24 ore, verrà posizionato nella bara con indumenti ed un lenzuolo imbevuto di una soluzione disinfettante.

Trasporti funebri nazionali

I trasferimenti da Comune in Comune devono avvenire su mezzi idonei: interamente rivestiti in lamiera o in altro materiale impermeabile facilmente lavabile e disinfettabile e con riconoscimento di idoneità delle Unità Sanitarie Locali competenti, che annualmente controlleranno lo stato di manutenzione. Un apposito registro con la dichiarazione di idoneità va tenuto sul mezzo per ogni verifica da parte degli organi di vigilanza. Le principali autorizzazioni legate ai trasporti funebri sono: una lettera d'incarico, la dichiarazione sostitutiva, il permesso di trasporto e l'autocertificazione di morte.
Ogni Comune disciplina l'orario per il trasporto dei cadaveri, le modalità ed i percorsi consentiti, e le eventuali soste.

Chi effettua il trasporto entro o fuori dal Comune ha una autorizzazione del Sindaco che scrive al Sindaco del Comune di ricevimento ed anche ai Sindaci dei Comuni intermedi se sono previste soste.
I trasporti salma da Comune in Comune prevedono una duplice cassa di metallo e legno massiccio a meno che il Comune di arrivo non disti meno di 100 km per cui è sufficiente la sola cassa in legno o di materiali comunque resistenti e impermeabili al feretro se autorizzati dal Ministero della Sanità.

Trasporti funebri internazionali

Oltre ai trasferimenti salma dalle strutture sanitarie e quindi anche a cassa aperta per mettere poi in condizione gli amici e i parenti di porgere un ultimo salute al compianto, ad essere richiesti sono i trasferimenti salma fuori dal Comune e le destinazioni internazionali in aereo o con i mezzi previsti.
Le imprese che lavorano al disbrigo pratiche per il trasporto salme da e per altri Paesi europei ed extra-europei si occupano in particolare di acquisire il certificato necroscopico con annesso permesso di seppellimento e dei nulla-osta medici con passaporto mortuario secondo la normativa internazionale.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!