Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





necrologio
necrologio

Come scrivere un necrologio

Il necrologio è la comunicazione ufficiale del decesso di una persona; l’annuncio contiene le generalità del compianto e una biografia concisa. I necrologi vengono solitamente pubblicati sui quotidiani, le riviste o i siti web specializzati. Per quanto non sia difficile scrivere un necrologio, molti si affidano all’esperienza delle agenzie funebri. La Cattolica San Lorenzo è un’agenzia di onoranze funebri di Roma che offre tra i servizi quello della redazione e pubblicazione dei necrologi.

A cosa serve il necrologio

Il necrologio è il mezzo attraverso il quale i familiari della persona scomparsa desiderano annunciare e rendere noto alla comunità il decesso. Per essere efficace, il necrologio deve, dunque, riportare alcune informazioni specifiche come:

  • Il nome del defunto;

  • Luogo e data delle esequie;

  • Espressione del cordoglio dei parenti e degli amici del defunto.

È bene ricordare che molti comuni italiani non autorizzano l’affissione di manifesti funebri pubblici, per cui il necrologio può essere un modo per comunicare l’evento e raggiungere i conoscenti. I necrologi si possono scrivere anche dopo la funzione funebre e in questi casi si traduce in un’espressione di affetto e commemorazione della persona scomparsa per ribadire il suo ruolo, la sua posizione o il suo significato.

Le testate giornalistiche cartacee o online offrono degli spazi a pagamento per i necrologi e gli annunci funebri. Per la pubblicazione è necessario attenersi alle regole della testata giornalistica prescelta come per esempio l’acquisto dello spazio entro le 18.00 dei due giorni precedenti le esequie. Il servizio è a pagamento, ma trattandosi a pieno titolo di spese funebri, queste possono essere detratte in sede di dichiarazione dei redditi come le spese per l’onorario dell’agenzia o i diritti cimiteriali.

Come si scrive un necrologio

Per la delicata natura del necrologio, è necessario fare attenzione alla scelta delle parole e al tono. Per scrivere un necrologio in modo corretto per poter essere pubblicato su edizioni cartacee o digitali, locali o nazionali deve comporsi nel modo seguente:

  • Riportare in modo chiaro e ben visibile le generalità del defunto (nome e cognome) e data della scomparsa. Se la persona defunta rivestiva una carica o possedeva un titolo nobiliare o si era distinto per meriti sportivi o artistici lo si può riportare sul necrologio. I titoli e le cariche possono essere riportate abbreviate prima del nome (Cav., Sen., Comm., Ing., e così via).

  • Indicare i nomi o il grado di parentela o conoscenza di chi comunica l’evento (moglie/marito, figli, padre, madre, fratelli, genero e parenti affini).

  • Specificare il luogo e l’ora della funzione funebre e dell’eventuale allestimento di una camera ardente.

  • Utilizzare un tono sobrio ma non freddo né distaccato nel rispetto della personalità del defunto e del suo credo religioso.

  • La grafica deve essere semplice, leggibile con pochi e discreti elementi decorativi di carattere religioso o floreale.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!