Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





bagni in piscina
bagni in piscina

Prolungare la stagione dei bagni in piscina? E’ possibile ed economico con le pompe di calore

In autunno e in primavera il sole non riesce scaldare a sufficienza l’acqua delle piscina per rendere piacevoli e graditi i bagni, ed è un peccato limitare l’uso della piscina ai soli mesi estivi. Una soluzione però c’è ed è economica e rispettosa dell’ambiente: la pompa di calore.

La pompa di calore è un prodotto di massima funzionalità per la piscina: ha un basso costo di esercizio, non è ingombrante, non richiede manutenzione , ha un ottimo rendimento e non inquina.

Cos’è e come funziona una pompa di calore?

La pompa di calore è un sistema che capta energia termica nell’aria e la trasferisce all’acqua della piscina. Il rendimento delle pompe di calore è notevole durante tutto l’anno poiché basta anche un leggero tepore nell’aria per trasferire calore all’acqua.

L'aria viene convogliata da un ventilatore all'interno della pompa di calore, attraversa quindi un evaporatore che contiene un refrigerante che evapora trasformandosi da liquido a gas. A questo punto un compressore pompa il gas attraverso una valvola dove viene compresso, generando calore. Il calore così generato viene quindi trasferito da uno scambiatore di calore all'acqua della piscina. . Il refrigerante una volta ceduto il proprio calore torna allo stato liquido ed è pronto a ricominciare da capo il ciclo.

La resa energetica delle pompe di calore è davvero eccezionale: mediamente a fronte di 1 Kw/h catturato dall’aria la pompa trasferisce ben 5 kw/h in acqua. L’80% dell’energia necessaria per riscaldare la piscina è quindi regalata dalla natura!

Quando attivare la pompa di calore?

La pompa di calore è utile specialmente in autunno e primavera, quando la temperatura dell'acqua arriva intorno ai 21-22°C, grazie al suo sistema è in grado di innalzare la temperatura di 5-6 °C permettendo così di allungare e anticipare la stagione dei bagni e quindi il godimento della piscina.

La pompa di calore è però utile anche durante la stagione calda, quando a causa degli sbalzi del clima la temperatura dell'acqua cala di qualche grado, rendendo il bagno in piscina meno godibile. Quando si verifica un abbassamento della temperatura, la pompa prontamente interviene per mantenere i gradi desiderati.

Vantaggi immediati

L’adozione di una pompa di calore genera vantaggi evidenti per le piscine scoperte, ma offre anche notevoli benefici alle piscine coperte. Una piscina dotata di pompa di calore per il riscaldamento dell'acqua:

  • raggiunge e mantiene durante il giorno temperature confortevoli per il nuoto, tra i 25 e i 28 °C, alla presenza o meno del sole
  • è in grado di evitare che l'acqua subisca sbalzi termici dovuti a particolari fattori climatici
  • prolunga la stagione di balneazione

Le pompe di calore sono prodotti robusti e durevoli, resistenti all’esposizione prolungata agli agenti corrosivi, come l’acqua salata (elettrolisi) o il cloro concentrato, funzionano silenziosamente, sono facili da utilizzare grazie a pannelli di comando elettronici che permettono di visualizzare e di regolare i parametri di funzionamento con semplici gesti.

Riscaldare una piscina non è un lusso, lo è invece usare la piscina solo un paio di mesi all’anno. Contatta un concessionario Busatta Piscine saprà consigliarti la soluzione più adeguata per allungare la stagione dei bagni nella tua piscina.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!