Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





vivaio a Palermo
vivaio a Palermo

Come riparare il tetto del vivaio a Palermo

Il tetto delle classiche serre con le intelaiature fatte in legno, usate normalmente dal vivaio a Palermo, è assoggettato a perdite causate dalla frattura della chiusura ermetica tra il vetro e le lamelle di legno che fanno da divisori. Queste perdite, anche quelle più piccole, vanno aggiustate immediatamente, sia perchè l’umidità assimilata può aiutare la formazione di muffa e far si che il legno marcisca, sia perché anche la minima perdita non consente più la climatizzazione idonea alla coltivazione delle piante. La gravosità dell’impegno per questo tipo di manutenzione è abbastanza circoscritto rispetto ai benefici che è fattibile riuscire ad avere. Con questo articolo cerchiamo di spiegare quindi passo per passo come fare a riparare il tetto del vivaio a Palermo.

 

Le lamelle divisorie in legno che ci sono sui vetri occorre chiuderle in modo ottimale con una fettuccia adesiva di alluminio: prima però le lamelle devono essere ben pulite così come i margini dei vetri, lasciando seccare il legno e incollando quindi la fettuccia adesiva di alluminio. Appena questo composto si è asciugato, occorre colmare le battute, utilizzando dello stucco piuttosto pastoso: come altra soluzione si può utilizzare anche della colla, ma bisogna sapere che è molto meno duratura. L’ampiezza della fettuccia adesiva di alluminio deve consentire la copertura di tutta la prominenza della lamella e dei vetri per 2 centimetri. Occorre collocare la fettuccia adesiva di alluminio cominciando dall’altezza dei margini del tetto andando verso l’alto mentre la si applica. Togliere la carta di protezione mentre la si svolge e mai prima. Pressare bene sulla fettuccia adesiva di alluminio in modo omogeneo e cercare di evitare la formazione di increspature che poi ne consentirebbero la sollevatura.

 

Se esistono dei ripiani, bisogna tagliare la fettuccia adesiva di alluminio in maniera che si adagi su di essi per una ampiezza di almeno 6 centimetri. Plasmare la parte estrema della fettuccia sul margine del ripiano, per poi cominciare la nuova fascia ponendola sopra alla parte estrema già attaccata per i 6 centimetri.  Alla fine occorre tagliare la fettuccia adesiva a filo in maniera che si appoggi sopra alla perfezione. Le parti estreme sovrapposte dovranno essere coperte con delle ulteriori fettucce sistemate nel senso orizzontale. La validità di una serra deriva prima di tutto dal tipo di progettazione, dai materiali usati e anche dal loro montaggio, ma è fondamentale mettere in pratica una periodica manutenzione per conservare il più a lungo possibile immutate le proprietà originali del tetto del vivaio a Palermo.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!