Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





Arredamento a scomparsa
Arredamento a scomparsa

Arredamento a scomparsa: idee per chi ha bisogno di spazio

Non solo per ottimizzare al massimo gli spazi, ma anche per chi ama l’estetica semplice e pulita, sembra che il design si stia specializzando sempre di più nell’arredamento a scomparsa: oggetti mimetizzati, spazi che prima ci sono poi scompaiono, arredamento che in un batter di ciglia sparisce. Niente più fili ed ingombri in giro per casa e niente più spazi sacrificati. Ecco quindi il “Bed Up Down” da 2G Design, ovvero il letto che si solleva e, come per magia, scompare nel soffitto, non occupa nessuna superficie perimetrale e, una volta alzato, diventa anche un punto luce con faretti. Non si tratta di un soppalco, ma di un vero e proprio letto che viene installato sul soffitto, che può essere di qualsiasi altezza, ma con standard precisi di controsoffittatura ed in tutta sicurezza può scendere e salire a piacimento, naturalmente senza per questo aver bisogno di farlo e di disfarlo.

 

E’ inoltre anche possibile dotarlo di un sensore per rivelare eventuali presenze dinamiche, come un bambino o il gatto, per quando scende e di un rilevatore di peso per quando sale. Magie anche per la zona giorno: il tavolo è uno di quegli elementi che occupano molto spazio, al quale però non si può assolutamente rinunciare. La metratura ridotta che caratterizza molti appartamenti di città necessita di soluzioni pieghevoli. Ecco allora “Cross Flip” di Brunner, il tavolo pieghevole che si chiude in un attimo e si regge da solo anche in posizione verticale senza aver bisogno per questo di gambe, occupando perciò pochissimo spazio. E’ di forma rotonda ed è munito di una rotella per permettere facili spostamenti. Anche Folditure propone poi non solo tavoli, ma anche sedie leggere e pieghevoli, di diverse dimensioni, che si possono addirittura appendere una volta chiuse.

 

Queste sedie, sia aperte che ripiegate, hanno poi una forma studiata per apportare alla casa un tocco artistico in più, oltre che la pura funzionalità. Se la casa è arredata in stile classico e non si riesce ad integrare l’estetica di un maxi schermo al plasma, Seura ha creato il televisore che scompare e diventa anche uno specchio quando è spento. Il televisore è mimetico, con duplice utilità e disponibile in oltre 100 modelli di cornice e in tre misure diverse. A proposito di televisore poi, un classico problema estetico è quello dei numerosi cavi ad esso collegati: problema che si può risolvere con il “Ghost Wire” di IDTECH Italia, il mobile per televisori che fa scomparire ogni traccia di cavi e fili.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!