Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





Una vacanza a Siracusa alla scoperta dei suoi tesori

Siracusa è una delle località più note d’Italia e una delle più frequentate dai turisti che giungono qui da ogni angolo del mondo, per godere delle sue bellezze naturali, storiche ed artistiche.
A questo ricco patrimonio si somma poi l’ottima posizione geografica e il ricco bagaglio di tradizioni, usi e costumi che certamente rende un soggiorno a Siracusa ancora più interessante e piacevole.
Così se questa estate avete deciso di trascorrere qui le vostre vacanze e magari avete già prenotato un posto in uno dei numerosi e confortevoli hotel di Siracusa allora vi saranno utili una serie di consigli sui luoghi da non perdere.
Il vostro giro alla scoperta della città deve iniziare con una visita al Parco Archeologico della Neapolis, l’area archeologica più importante della città, dove potrete visitare, tra gli altri reperti archeologici, il Teatro greco, l’Anfiteatro romano, l’Ara di Lerone, le latomie e l’orecchio di Dionisio.
Spostandosi verso il centro della città, non potete non visitare il suo “cuore”, ovvero Ortigia, la cui prima particolarità è quella di sorgere interamente su un isola. L’Ortigia si caratterizza anche per essere un vero e proprio intreccio di viuzze e vicoli che si snodano sino a sfociare nella maestosa Piazza Duomo, con la sua magnifica chiesa eretta su un antico tempio greco. Da non perdere anche la zona del lungomare dove avrete anche la possibilità di imbattervi nella leggendaria fonte Aretusa.
Siracusa è poi nota per avere la rete di catacombe più estesa d’Italia, seconda per grandezza solo a quella di Roma. Non potete, pertanto, esimervi da un giro per questo intreccio di lunghi cunicoli dove, secondo la leggenda, San Paolo predicò ai siracusani.
Tra i monumenti e luoghi storici da non perdere ci sono poi la Basilica di Santa Lucia, patrona della città, dove secondo la tradizione la santa venne martirizzata, il Santuario della Madonna delle Lacrime, una chiesa moderna, in quanto costruita negli anni ’60, ma che vale la pena visitare per il miracolo del quadretto di gesso che pianse sangue.
Gli appassionati di storia non possono poi perdersi una visita al Museo archeologico Paolo Orsi, considerato come uno dei più importanti della Sicilia in quanto al suo interno sono custoditi reperti che vanno dall’epoca preistorica a quella romana.
Tra le attività che potrete fare a Siracusa, tra una passeggiata nei musei e una giornata di relax sulle spiagge, vi consigliamo un giro in barca sul fiume Ciane, unico luogo del mondo ad eccezione dell’Egitto, dove il papiro cresce allo stato spontaneo, un bagno nell’area marina protetta del Plemmirio e di recarvi una sera all’Opera dei Pupi.




Galleria fotografica


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!