Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





castello di monterado
castello di monterado

Vacanze di lusso nelle Marche: un suggerimento

Hai prenotato delle vacanze di lusso nelle Marche e soggiorni in un hotel di Senigallia? Non puoi perdere l'occasione di andare alla scoperta delle altre località della regione. Come, per esempio, Arcevia, situata sul Monte Cischiano, una collina dal panorama a dir poco suggestivo e in grado di regalare paesaggi straordinari: una propaggine della catena pre-appenninica contraddistinta da specie floreali decisamente imperdibili. Arcevia è un punto di riferimento per tutti i turisti in viaggio nelle Marche, nota tra l'altro per la cinta muraria poderosa che la circonda, risalente ai secoli compresi tra il Duecento e il Cinquecento: quattro porte di accesso di quella antica costruzione sono ancora visibili, così come alcuni torrioni.

Arcevia si fa apprezzare per i tanti edifici di architettura religiosa che la caratterizzano, prima tra tutti la barocca collegiata di San Medardo, dalle origini molto antiche (almeno XIII secolo), intitolata al vescovo di San Quintino, appunto San Medardo: qui gli appassionati di arte possono trovare pane per i propri denti potendo ammirare, tra l'altro, il Battesimo di Cristo e il Polittico di San Medardo realizzati da Luca Signorelli, ma anche opere di Giovanni della Robbia come il dossale in terracotta invetriata che raffigura la Madonna col Bambino tra San Gerolamo e San Giovanni Battista.

Insomma, Arcevia offre numerosi spunti e tante opportunità. Poi, una volta tornato a dormire nel tuo hotel di Senigallia, puoi organizzare un nuovo itinerario: per esempio, andando alla scoperta del Castello di Monterado (su www.castellodimonterado.it trovi tutte le informazioni necessarie), residenza storica collocata a pochi chilometri di distanza da Fano e Senigallia, in provincia di Ancona. Se vuoi regalarti delle vacanze di lusso nelle Marche impossibili da dimenticare, questo edificio è proprio quello che fa per te, anche per la lunga storia che ha alle spalle.

Il castello è situato sulle fondamenta di una pieve molto antica, risalente addirittura ai monaci avellaniti dei primi anni dello scorso millennio; in seguito è entrato a far parte del Ducato di Urbino, in epoca rinascimentale, per poi divenire una delle proprietà della famiglia dei Della Rovere. Passato nuovamente di mano e finito al Collegio Germanico Ungarico dei padri Gesuiti, nel XIX secolo è stato appannaggio del Principe di Beauharnais, per poi passare allo Stato Pontificio. Insomma, una struttura che raccoglie un bel pezzo di storia d'Italia, e che ancora oggi vale la pena di visitare per tanti motivi: per esempio, per la bellezza e l'eleganza del suo giardino, un giardino all'italiana molto caratteristico, dominato tra l'altro da cedri del Libano di dimensioni alquanto rilevanti.
Insomma, da Arcevia al Castello di Monterado, le Marche sono in grado di offrire ai turisti numerose possibilità e tante occasioni di svago, di divertimento, di allegria e di intrattenimento, anche di carattere culturale.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!