Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





manutenzione condominio
manutenzione condominio

Cause principali che richiedono la manutenzione di un condominio

Ci sono alcune cose che si tendono sempre a rimandare: la sveglia alla mattina che suona senza sosta, l’inizio del corso di palestra che ti sei proposto di fare e alcuni lavori di manutenzione che sai che darebbero aria nuova alla tua casa.

Un condominio richiede una manutenzione periodica e se poi è costruito da alcuni anni, allora potrebbe abbisognare anche di qualche intervento più importante. La manutenzione può essere ordinaria, se si tratta di interventi dovuti alla normale usura e allo scorrere del tempo, o straordinaria, in caso si tratti, invece, di interventi richiesti da eventi eccezionali e non ripetitivi, come può essere la rottura di una tubatura.

Le cause per cui viene richiesta manutenzione sono svariate, ma le principali sono:

1. L’usura e il logoramento dell’immobile dato dall’età di costruzione. Gli stabili, case, condomini e qualsiasi altro tipo di edificio, per quanto siano beni durevoli e non deperibili, non rimangono indenni allo scorrere del tempo.

2. I danni causati dall’esposizione continua alle intemperie. Agli anni che passano, si somma, poi, l’azione degli agenti atmosferici e delle intemperie, la pioggia e la grandine, l’esposizione al sole, i cambiamenti di temperatura caldo-freddo dovuti alle gelate in inverno e all’incessante battere del sole in estate.

3. L’imbrunimento e la corrosione dovuta allo smog e gli agenti chimici. Come se tempo e agenti atmosferici non bastassero, anche lo smog fa la sua parte. Gli agenti chimici prodotti da gas di scarico e riscaldamento sono le principali cause dell’imbrunimento delle pareti dell’immobile e della corrosione dei materiali. L’azione dello smog è più veloce rispetto a quella del tempo o delle intemperie, sia a causa delle sostanze altamente inquinanti, sia perché nei grossi centri urbani è in costante aumento il livello di smog. Resta ben visibile l’azione dell’inquinamento sulle facciate degli immobili che cambiano colore scurendosi fino a diventare grigio scuro.

4. L’umidità causata dalle infiltrazioni dell’acqua. I danni più gravi agli immobili, però, sono quasi sempre causati dalle infiltrazioni d’acqua. A seconda della portata e della durata delle infiltrazioni, i danni possono essere più o meno gravi, si va dalla comparsa di muffe e funghi nelle zone in cui è presente umidità, fino ad arrivare, nei casi peggiori, a perdite e piccoli allagamenti.

5. La dispersione di calore a causa di una struttura non ben coibentata. Soprattutto se il vostro immobile è già stato costruito da qualche anno, è facile che non sia stato coibentato in modo adatto a non disperdere calore. Nelle case di nuova costruzione, l’utilizzo di materiali isolanti e tecnologie all’avanguardia hanno permesso di raggiungere un livello di dispersione del calore che si avvicina allo zero. Questo significa un notevole risparmio di energia, che tradotto vuol dire anche bollette del riscaldamento più basse!

6. Sfregio della facciata per scritte e graffiti. In questo caso il danno è puramente estetico, ma non per questo meno fastidioso. L’azione di writer e graffitari che continuamente imbrattano le facciate di case e palazzi, a volte anche in modo offensivo, è uno dei principali motivi per cui viene richiesta manutenzione di tipo ordinario.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!