Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





piscina fuori terra
piscina fuori terra

Benefici di una piscina fuori terra e considerazioni generali sulle piscine.

Quando si decide di installare una piscina fuori terra, ci si può ritrovare davanti a molte scelte, ma sicuramente essa rappresenta il metodo più economico per rallegrare le proprie estati afose. La forma può essere importante, si può sceglierne una a forma di rene, rettangolare oppure rotonda, ma ciò che conta è il divertimento che essa può apportare nella vostra vita.

Tornare dal lavoro e farsi una bella nuotata, è un altro vivere, allo stesso modo poter passare un piacevole pomeriggio con gli amici.

Certamente dovrete scegliere le dimensioni e la forma, dovrete installare dei filtri e occuparvi della chimica dell'acqua, avrete l'onere di dover dedicare del tempo per la sua manutenzione, ma i vantaggi che essa offre superano davvero qualsiasi impegno essa richieda.

Una piscina interrata, è certamente più elegante e duratura, ma aggiungendo valore alla casa, crescono anche le tasse di proprietà, questo non è lo stesso per una piscina fuori terra poiché non rimane fissa all'interno della residenza.

Una piscina fuori terra è poco costosa poiché non richiede scavi per poterla collocare, è sufficiente livellare il terreno e posarvela sopra.

La sua installazione, è davvero semplice, allegate vi sono sempre le istruzioni che anche quelli meno pratici possono seguire e trovarsi in poco tempo nella vasca approntata. Questo tipo di vasca, rimane rialzato fungendo da barriera per animali e bambini che non rischiano di cadervi accidentalmente dentro.

Potete decidere di installarla in poco spazio e smontarla quando la stagione calda è finita, riporla in garage e tirarla fuori dopo il periodo invernale. Potete anche decidere di spostarla in altri luoghi del giardino o portarla in una nuova casa, il suo ingombro è minimo.

Richiede molta meno manutenzione poiché lo sporco si trova sul terreno, ma essa essendo rialzata evita i detriti e rimane più pulita.
Non è necessario installare un sistema di riscaldamento, perché non essendo nel terreno, riesce a mantenere il calore fornito dal sole, se poi la collocate in una zona poco in ombra, e la coprite alla notte, la temperatura resterà ideale.
È sempre possibile aggiungere delle caratteristiche come scalette, trampolini o giochi di acqua, rendendola molto attraente e parecchio ospitale in particolar modo agli occhi dei bambini.

Nel caso in cui una piscina fuori terra sia da riparare, questo richiede poco impegno ed esclude l'intervento di professionisti, semplicemente potete procurarvi un kit e sistemarla da voi stessi. Con questo non si vuole sminuire una piscina interrata che certamente è un investimento a lungo termine e permette di cambiare completamente l'estetica della propria casa, ma molti non possono permetterselo e ripiegando su delle piscine fuori terra otterranno molti vantaggi noti e pochi in meno di una piscina interrata.

Piscine: un divertimento che aumenta il valore degli immobili

Una piscina interrata è un angolo di paradiso a uso personale, lontano dalle spiagge affollate la comodità e la gioia di condividere il piacere di una fresca nuotata soltanto con chi vogliamo.

L'impegno economico consente inoltre un aumento di valore dell’ immobile, pregio ed esclusività sia in caso di vendita sia per concessione affittuaria. Per realizzare una piscina interrata è necessario un progetto stilato da un ingegnere, gli scavi, il sostegno e le fondamenta sono di competenza di tecnici specializzati.

Tutto il procedimento deve essere eseguito a regola d'arte, lo studio del terreno, la sua inclinazione e la preparazione del fondo devono garantire la tenuta, prevedendo in anticipo eventuali smottamenti si valuterà l'esigenza di rinforzare la fossa che accoglierà la vasca.I lavori preliminari sono di fondamentale importanza, nulla è lasciato al caso gli addetti al lavoro inoltre possono evidenziare, per alcune località climaticamente avverse la necessità di un riscaldamento idrico.

Quando riscaldare le piscine interrate

Riscaldare le piscine interrate è considerato da alcuni non necessario, naturalmente la valutazione di mettere una caldaia non compromette il normale uso, è una scelta aggiuntiva che permette di fare una bella nuotata anche quando il sole si fa desiderare.
Il cambiamento del clima è una realtà, negli ultimi anni sta influenzato notevolmente le stagioni, il riscaldamento dell'acqua nelle piscine interrate può essere la soluzione per allungare i tempi di utilizzo e impedire il formarsi di ghiaccio durante l’inverno.
Il tepore dell'acqua sarà un caldo abbraccio in ogni mese dell'anno, a dispetto del tempo capriccioso potremo fare un salutare bagno dai primi giorni di primavera fino all'autunno inoltrato, un piacere riservato alla forma fisica e a tanti momenti di puro riposo.

Le tipologie di riscaldamento per piscine interrate consentono molteplici preferenze.
In base alla grandezza della vasca c'è una diversa cubatura d'acqua da riscaldare, sarà necessario valutare quale impianto installare e con quale sistema alimentarlo.

I metodi di riscaldamento per piscine interrate

Per determinare qual è la soluzione ottimale si possono comprare tre tipi primari di riscaldatori:
-a gas
-elettrici
-a pannelli solari
Il gas è largamente impegnato a riscaldare le case e alimentare i fornelli delle cucine, estendendo l'uso della caldaia già esistente o installandone una dedicata alle piscine interrate si può mantenere una temperatura gradevole dell'acqua.
Programmando la potenza della caldaia con un timer si potranno limitare i consumi e predisporre il funzionamento solo in determinate ore del giorno.

E’ consigliabile utilizzare il gas per scaldare l’acqua di piscine interrate in modo sporadico, il costo di questo combustibile può influire sulle spese di gestione considerevolmente, la manutenzione e l'usura della caldaia sono costi che vanno preventivamente valutati.

Le pompe elettriche sono efficienti, funzionano con lo stesso principio dei comuni condizionatori, con la differenza che invece di raffreddare, usano l’aria ambientale per scaldare l’acqua.
Il prezzo è leggermente superiore a una caldaia a gas ma il rendimento e la manutenzione sono meno costosi.
Il sistema più innovativo è certamente quello a pannelli solari, in grande diffusione è considerato il metodo più naturale e a bassissimo impatto ecologico, sono in grado di scaldare l’acqua calda di qualsiasi piscina interrata indipendentemente dalla dimensione.
La nota dolente è l’impegno economico da affrontare, i pannelli a energia solare costano ancora parecchio, un investimento  ammortizzabile che rende interessante l’impianto nel lungo termine.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!