Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





arredare un capannone industriale
arredare un capannone industriale

Come arredare un capannone industriale

Hai appena comprato un capannone industriale e vorresti arredarlo con stile e dovizia di particolari? Inizialmente l'operazione potrà sembrarti ardua, quasi impossibile: eppure i capannoni industriali possono diventare delle meravigliose abitazioni alla moda: in America, per esempio, le industrie dismesse sono particolarmente ambite anche dalle star, che ci realizzano dei loft da sogno, spesso pubblicizzati anche nelle migliori riviste di settore.

Il loft, infatti, è la soluzione migliore per trasformare un magazzino o una fabbrica dismessa in un'abitazione confortevole e pratica: un unico ambiente senza pareti divisorie (fatta eccezione per i bagni) e un soppalco, utile per Ti sarai accorto che quel che caratterizza il loft è la sua forte connotazione industriale: infatti, seppure hai fatto in modo di riconvertirlo e adattarlo per diventare una civile abitazione, i tratti distintivi della fabbrica sono rimasti al loro posto e dobbiamo puntare su questi elementi per progettare l'arredamento. Le grandi finestre con infissi in metallo, le volte e i pilastri devono diventare il punto di partenza per organizzare gli ambienti interni.

Non esistono schemi precostituiti, devi studiare la tua casa come pensi sia meglio per te, ma posso darti alcuni consigli che potranno tornarti utili per trarre spunto nella scelta degli arredi. Prima di tutto tieni conto dell'esposizione del capannone industriale: benché potresti avere ampie file di finestre da una parte e dall'altra della struttura, devi fare in modo che la casa sia orientata verso il versante da cui hai la miglior visuale, che può essere la città o la campagna. In un loft è sempre meglio partire da un arredo moderno e funzionale: la cucina, per esempio, dev'essere sobria nelle linee ma può essere vivace nei colori e nei dettagli.

Infatti, non sono indicate le cucine rustiche, che non si sposano bene con l'ambiente industriale, ma ben vengano le strutture profilate in alluminio per esempio, con finiture lucide che esaltino e amplifichino la naturale luminosità di questi ambienti. Se anche il tuo loft non ha problemi di spazio perché ha mantenuto le originali dimensioni, via libera a pareti attrezzate e ampie che possano contenere tutto ciò che serve in una cucina e che, in questi casi, il più delle volte dev'essere a vista. Per delimitare idealmente la zona cucina, ti consiglio di optare per l'isola, che può essere utilizzata come piano colazione e per la preparazione dei cibi. Devi, comunque, valutare attentamente gli spazi per evitare di inserire arredamenti eccessivamente ingombranti in ambienti non abbastanza ampi per accoglierli.

Per la zona living, invece, potresti inserire dei grandi divani comodi oppure, in alternativa, un grande divano e tanti maxi-cuscini colorati che creano un ambiente accogliente e allegro. Scegli anche tappetti dai colori vitaminici, soprattutto se hai deciso di utilizzare colori neutrali per i mobili, in questo modo spezzerai la monotonia e darai un tocco personale e originale alla tua nuova abitazione. In questa zona puoi liberamente mischiare gli stili, mescolando moderno e classico, con un tocco shabby chic per completare il tutto. La camera da letto, invece, è l'ambiente in cui puoi maggiormente sbizzarrirti con la fantasia: è il tuo nido e come tale puoi sceglier quel che vuoi. Sono molti i proprietari di loft in capannoni industriali che puntano tutto su mobili romantici, spesso vintage, cercando di trovare il giusto equilibrio stilistico, e il risultato è sempre eccezionale e gradevole.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!