Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





vasca idromassaggio da esterno
vasca idromassaggio da esterno

Come si installa una vasca idromassaggio da esterno?

Vuoi sapere come installare una vasca idromassaggio da esterno? Allora sei nel posto giusto. Montare una vasca idromassaggio è relativamente semplice, soprattutto per i prodotti da esterno, in quanto si tratta di strutture monoblocco che non richiedono particolari interventi edili. Per trattare l'installazione e il funzionamento di queste strutture dobbiamo comunque separare il discorso sulle minipiscine idromassaggio gonfiabili da quello sulle vasche spa rigide.

Minipiscine idromassaggio gonfiabili

Le minipiscine gonfiabili sono i prodotti più economici e hanno, nel prezzo, e nella comodità d'uso e di trasporto la loro principale caratteristica. Anche all'interno di questa tipologia si distinguono comunque modelli più basici, acquistabili con poche centinaia di euro e modelli semi-professionali, che arrivano a superare abbondantemente i 1000 euro. Le modalità di montaggio, comunque rimangono le stesse: la vasca va posizionata su un terreno il più possibile pianeggiante e con caratteristiche drenanti, in modo da non lasciar ristagnare l'acqua che spesso esonda dalla vasca.

I collegamenti da fare sono minimi: basta attaccarsi al sistema elettrico per far funzionare il motore e collegare la vasca ad un sistema di scarico per far sì che l'acqua da svuotare possa defluire tranquillamente.

Il gonfiaggio è semplice ed è effettuato dallo stesso motore che genera l'idromassaggio, in pratica la minipiscina si gonfia da sé. L'acqua va trattata per igienizzarla con semplici prodotti che completano il lavoro del sistema di filrrazione.

Vasche spa da esterno

Installare una vasca idromassaggio da esterno rigida è un procedimento molto simile, con la differenza del peso della struttura da trasportare. In questo senso assume ancora maggiore importanza la stabilità del terreno d'appoggio, in modo da evitare cedimenti improvvisi. È anche utile rivolgere il lato della struttura col pannello elettrico verso la casa o l'edificio dove presumibilmente avverrà l'allacciamento. Per queste strutture si possono raggiungere livelli di assorbimento molto consistenti ( fino a 10 Kw/h ), quindi è opportuno tenere in considerazione la capienza del proprio impianto. Il posizionamento della vasca deve anche tenere conto di uno spazio perimetrale da mantenere, nell'ordine del metro. Per questioni di pulizia ed igiene si dovrebbe anche predisporre un dispositivo per la pulizia dei piedi prima dell'ingresso in acqua, soprattutto se la vasca è posizionata in un giardino.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!