Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





auto elettrica
auto elettrica

Avete mai pensato di acquistare un'auto elettrica?

Avete mai pensato di acquistare un auto elettrica? Se la risposta è sì, è probabile che alla fine abbiate rinunciato, optando per un modello tradizionale. I veicoli elettrici non inquinano e hanno bassi costi di gestione, con un design futuristico, che sembra piacere a tutti.

Quali sono le ragioni allora che impediscono la diffusione di questo prodotto? Il problema più evidente è l'autonomia limitata.

Questo è probabilmente il primo punto da considerare prima di decidere se acquistare o meno un'auto elettrica. Se è vero che l'84% dei consumatori affermano di essere disposti a pagare di più per un prodotto ecologico, c'è un limite oltre il quale questo desiderio si ferma.

Il costo di acquisto di una nuova auto elettrica è paragonabile ad una macchina di lusso. In realtà, i modelli più popolari, hanno prezzi  tra i 30 ei 40 mila euro, contro i 8-10.000 euro delle autovetture tradizionali. I costi di gestione  sono molto  bassi. Per un pieno sono necessari 2-3 euro con un'autonomia media di circa 100 chilometri in città.

Un'auto diesel ha un consumo di carburante di 6 litri per 100 km, per cui ci vogliono circa 13 euro  da spendere per la stessa distanza. Il problema delle auto elettriche sono le batterie, molto costose.

Inoltre, per le lunghe distanze, che sono certamente superiori a 100 chilometri, non si ci potrebbe fermare spesso per caricare. A complicare ulteriormente il quadro c'è il crollo di autonomia per le velocità superiori a quelle tenute in città, una circostanza probabile sulle strade rurali. Tuttavia, ci sono aziende che vendono i veicoli elettrici con successo in tutto il mondo, tra le quali ricordiamo l'azienda Alke, che ha conquistato una parte importante del mercato.

Ufficio Stampa NetStrategy


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!