Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





insegnante di scuola guida
insegnante di scuola guida

Come diventare insegnante di scuola guida?

La professione di insegnante di scuola guida è, senza dubbio, una dei lavori più affascinanti ed interessanti del momento. Non solo, infatti, consente al professionista di esercitare un lavoro stimolante, sempre a contatto con gli allievi, ma conferisce la possibilità di aprire una nuova autoscuola e, dunque, di lavorare in proprio. Per diventare insegnanti di scuola guida è necessario possedere una buona dose di costanza ed è necessario seguire un percorso formativo molto serio. Nella nostra guida vi spiegheremo come intraprendere questa affascinante professione e come trarre il meglio da essa.

L’insegnante di scuola guida: cosa fa?

L’insegnante di scuola guida ha un compito fondamentale all’interno dell’autoscuola: egli impartisce ai propri allievi le nozioni fondamentali per poter conseguire la patente di guida. Nel corso delle lezioni, l’insegnante di scuola guida può avvalersi sia di materiali didattico “cartaceo” sia di supporti informatici.

I requisiti per diventare insegnante di scuola guida

Per intraprendere questa affascinante professione, è necessario possedere alcuni requisiti specifici. L’aspirante insegnante di scuola guida deve aver conseguito un diploma di scuola media superiore e deve possedere la patente di categoria B. Inoltre, non deve essere stato dichiarato “delinquente abituale” dalla Legge.

L’esame per diventare insegnante di scuola guida

Dopo aver frequentato il corso obbligatorio di 145 ore teoriche, l’aspirante insegnante di scuola guida potrà accedere all’esame di idoneità alla professione. Si tratta di un esame molto articolato che ogni aspirante insegnante di scuola guida è chiamato a sostenere per intraprendere la professione. L’esame si suddivide in tre prove:

1) nella prima prova, l’aspirante insegnante di scuola guida è chiamato a rispondere a 60 quiz riguardanti i doveri morali, giuridici e sociali da rispettare sulla strada. Completano l’esame, quiz sulla meccanica, sulle norme di sicurezza stradale e sulle conseguenze degli incidenti stradali;

2) nella prova scritta, l’aspirante insegnante di scuola guida è chiamato a redigere temi su tre diversi argomenti scelti dalla commissione sulla base dei programmi ministeriali;

3) nella prova orale (a cui il candidato è ammesso soltanto previo superamento della prova quiz e della prova scritta), l’aspirante insegnante di scuola guida dovrà rispondere alle domande poste dalla commissione d’esame.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!