Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





patentino per il ciclomotore
patentino per il ciclomotore

Il patentino per il ciclomotore

A partire dal 2004 in Italia è stato istituito un patentino per guidare anche i ciclomotori e questo si rivolge a tutti coloro che hanno un’età inferiore a 18 anni e a chi non ha mai conseguito la patente per guidare l’automobile.

Inizialmente il patentino per il ciclomotore prevedeva l’inserimento dei dati  del titolare del mezzo, ma era un foglio su carta semplice dove erano inseriti i dati biografici.

Dal gennaio del 2013 con la Direttiva 2006/126/CE il patentino del motorino è stato equiparato alle patenti di guida superiore  ed è stato denominato patente AM in cui viene richiesta anche la fotografia del proprietario del ciclomotore.

Con la patente AM è possibile portare un ciclomotore o minicar con una cilindrata da 50 e che non possono superare i 45km/h  e possono essere guidati anche in Europa ma solamente da chi a superato i 16 anni.

Come prendere la patente AM

Per voler prendere la patente AM del ciclomotore solitamente bisogna rivolgersi ad una motorizzazione Milano, che ci può dare tutte le informazioni necessarie.

Per poter fare l’esame del patentino per prima cosa vanno effettuati due versamenti da 16 euro alla Motorizzazione, che servono per sostenere le spese dell’esame, poi vanno aggiunte due fototessere con un autocertificazione  attraverso il documento d’identità e il codice fiscale.

Essendo il patentino rivolto soprattutto a ragazzi che sono minorenni va stipulato un particolare modulo, chiamato TF2112, in cui i genitori autorizzano il ragazzo a sostenere l’esame e a questo va aggiunto anche la fotocopia di un documento d’identità.

 Requisito fondamentale per poter sostenere gli esami è quello del certificato medico, che deve rilasciato dal medico di famiglia e il cui costa si aggira sui 20 euro e a questo va aggiunta una marca da bollo da 16 euro e una fototessera.

Una volta fatto e superato l’esame di teoria che consiste in un quiz con 50 domande e il candidato ne può sbagliare al massimo 4 si può passare alla prenotazione dell’esame pratico per il quale si deve fare un nuovo versamento alla motorizzazione di 16 euro, per un costo totale che si aggira sui 150 euro.

 L’esame per la patente AM si può fare attraverso la motorizzazione oppure ci si può affidare ad un autoscuola che si occupa di tutte le pratiche per il patentino ed inoltre offre la possibilità di fare lezione per la teoria e il costo in questo caso si aggira sui 300 euro.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!