Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





pulire i pavimenti in resina
pulire i pavimenti in resina

Come pulire i pavimenti in resina

Per ottenere un buon risultato e ripristinare le caratteristiche della superficie è bene imparare come pulire i pavimenti in resina. Bastano dei piccoli accorgimenti che permettono di mantenere il più a lungo possibile le caratteristiche della superficie resinosa, anche se grazie all’aspetto monolitico privo di interstizi o di fughe, nelle quali possono annidarsi sporco e batteri. Questa tipologia di coperture non richiede troppi sforzi per la manutenzione ordinaria che consiste in una regolare pulizia ed igienizzazione.

Per preservare la lucentezza della superficie dei pavimenti in resina si raccomanda di usare dei prodotti delicati ossia dei detergenti dal PH neutro, in alternativa la pavimentazione può essere lavata con acqua, detersivo ed panno per asportare lo sporco. In genere, per la pulizia quotidiana del pavimento si può usare uno sgrassante diluito in acqua con cui lavare la superficie, è bene invece evitare di usare prodotti per la pulizia domestica dalla formulazione a base di cloro, ammoniaca, soda ed altre sostanze dall’azione aggressiva.

Dal momento che i pavimenti in resina sono soggetti agli effetti della luce del sole ed ai raggi UV, che determinano a lungo andare l'ingiallimento del manto, si consiglia di trattare le superfici impiegando dei prodotti anti-ingiallimento che permettono di rallentare questo effetto. Per una normale manutenzione del pavimento, che permetta di ottenere una lucentezza accurata della superficie in resina, possono essere utilizzate delle cere protettive dalla formulazione ad hoc che consentono di eliminare ogni porosità rendendo il suo aspetto lucido ed uniforme per cui è bene valutare come pulire i pavimenti in resina. Oltre alla pulizia quotidiana che consiste nel lavaggio e nel risciacquo con prodotti igienizzanti neutri si suggerisce inoltre di stendere a cadenza periodica, almeno una volta al mese, una mano di protettivo trasparente, si tratta di una cera lucida oppure opaca per rispettare le caratteristiche del finish del pavimento in resina.

Va precisato che questo materiale è soggetto all’azione del tempo, per cui anni dopo la posa della pavimentazione in resina si può effettuare un intervento di carteggiatura e procedere con la passata di uno strato protettivo, questa manutenzione straorinaria è consigliata ogni 10-15 anni per restituire alla superficie la sua lucentezza originaria.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!