Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





matrimonio alternativo
matrimonio alternativo

Il mio matrimonio alternativo

C’è chi sogna fin da bambina il giorno del proprio matrimonio, immaginando l’abito bianco da principessa pieno di pizzi e tulle, la location stile castello d’Inghilterra e naturalmente carrozza e cavalli. L’attesa spasmodica del proprio matrimonio è intervallata da potenziali candidati alle nozze e da un attento studio di ogni opzione possibile. Finché non arriva il fatidico giorno e magari va tutto liscio, oppure, le alte aspettative sono destinate a crollare miseramente. Ma c’è anche chi non trascorre parte della sua giovane vita a desiderare di sposarsi e se lo fa, magari immagina quel giorno speciale in modo completamente diverso dalle tradizioni.

Sì, perché chi lo ha deciso come dev’essere un matrimonio perfetto? Perché non possiamo sovvertire ogni regola di wedding bon ton e decidere di sposarci in una maniera, un luogo, un abito e con qualcuno – soprattutto – che rispecchi al cento per cento la nostra personalità, magari un po’ stramba e davvero poco convenzionale? Via libera quindi alle mille espressioni di libertà, anche nel matrimonio. Ultimamente, infatti, ha ripreso a salire il numero di matrimoni in Italia, ma si tratta di eventi molto speciali in tutti i sensi: sempre più innamorati, infatti, scelgono di sposarsi nel modo a loro più congeniale.

Cos’è un matrimonio alternativo?

Innanzitutto alternativi saranno gli abiti e pensiamo – con ciò – soprattutto alla sposina. Anche le passerelle, infatti, accolgono sempre più proposte anticonvenzionali anche in fatto di bridal collections. Ad esempio alla settimana della moda spose per la primavera/estate del prossimo anno, svoltasi a New York, molti stilisti hanno proposto abiti nuovi e diversi dal solito. Abiti colorati, corti, effetto tattoo, indian style e anche completi da sposa in camicia e pantalone. Perché una sposa dovrebbe scegliere un vestito da indossare un solo giorno della sua vita e non una soluzione – senz’altro sofisticata ed elegante – ma più versatile? Poi, naturalmente, ci sono le location.

Per chi non decida di sposarsi in chiesa, la scelta del luogo può rivelarsi molto curiosa e divertente. A seconda della stagione in cui ci si sposa, si può optare per un posto all’aperto o al mare, sempre di grande suggestione anche per gli ospiti dell’evento, oppure un locale al chiuso, ma magari alternativo, come le officine farneto roma. Non ci resta che la scelta del cibo: anche qui ci si può davvero sbizzarrire. Si potrebbe pensare di far fare agli ospiti un vero viaggio attraverso la degustazione di cibo particolare, dal vegano al vegetariano, fino al crudista. Le nuove tendenze nel campo dell’alimentazione sono molto variegate e potremmo pensare di far assaggiare qualcosa di diverso dal solito anche al nostro matrimonio.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!