Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





Carie dentale
Carie dentale

Carie dentale: ecco come prevenirla

La caria dentale è una delle malattie più diffuse al mondo che colpisce bambini e adulti. Si tratta essenzialmente di microrganismi che non essendo debellati correttamente attraverso gli strumenti appositi, altro non fanno che provocare dei danni, talvolta anche permanenti al dente.

Cause e sintomi

Una scarsa igiene orale, porta con sè differenti problemi legati ai denti, primi tra tutti la caria dentale, provocata da dei microrganismi davvero piccoli che risiedono prettamente tra un dente e l’altro, chiamati anche placca batterica, dove si alimentano grazie agli zuccheri e grazie ai residui di cibo. La caria dentale, di per sè, è una malattia di classe degenerativa dello smalto e della dentina, ossia i tessuti duri che hanno lo scopo di proteggere la polpa dentale che tiene in vita il dente stesso; i microrganismi si sviluppano quindi in superficie con lo scopo di arrivare in profondità e far “morire” il dente stesso e il sintomo è un fastidio o dolore a seconda dell’entità della caria che purtroppo si avverte solo nel corso del suo sviluppo.

Tra i numerosissimi microrganismi che vivono nella nostra bocca e che sono i principali responsabili della caria dentale sono: gli streptococchi mutans, lactobacilli acidofili e gli actinomiceti; il rischio che si incorre nello sviluppo di carie aumenta nel momento in cui il numero di questi microrganismi aumenta a dismisura. A contribuire della formazione delle carie c’è da considerare anche alcuni fattori che molto spesso vengono messi alle spalle, come ad esempio lo stile di vita, il cibo e anche piccoli fattori che potrebbero incidere come il respirare con la bocca, le sostanze che risalgono dallo stomaco ecc.

Conseguenze e prevenzione

Tra le conseguenze che porta una semplicissima caria dentale, troviamo: sensibilità aumentata, quindi il dente sarà più sensibile riguardo temperature troppo calde o troppo fredde, alitosi, sapori alterati, dolore e fastidio al dente e nelle zone limitrofe, dolore durante la masticazione e più gravemente, ascesso e distruzione della radice del dente e quindi la morte del dente stesso. Questo ovviamente potrebbe portare altre difficoltà, in primis relative alla masticazione, poi nella pronuncia delle parole; perdere i denti significa portare danni col tempo alla mandibola.

La prevenzione e la corretta igiene orale sicuramente sono uno dei primi passi per far si che la vostra bocca, o meglio, i vostri denti siano sani e forti; se l’igiene orale non è il vostro forte allora è meglio cominciare, magari facendo una visita tramite un dentista low cost, a basso costo, per poi cominciare ad utilizzare gli strumenti ideali, come colluttorio, filo interdentale, dentifricio al fluoro e uno spazzolino, anche elettrico.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!