Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





Barca a vela
Barca a vela

Barca a vela: serve la patente nautica?

La patente nautica è quel documento che serve a certificare l'abilitazione alla conduzione delle unità da diporto, ovvero, natanti, imbarcazioni e navi da diporto. La patente nautica può essere conseguita solo dopo aver compiuto il diciottesimo anno di età.

Esistono 3 diverse categorie di patente nautica: A, B, C. Ogni categoria abilita al comando e alla condotta di determinate unità da diporto, inoltre la categoria C è specifica per persone con limitazioni psicofisiche: per ottenere la certificazione, costoro dovranno rivolgersi ad una commissione medica.

La patente ha validità di 10 anni. Nel caso in cui, però, venga rilasciata a una persona che abbia compiuto il sessantesimo anno di età scadrà dopo 5 anni, e dovrà essere nuovamente rinnovata. La patente nautica, però, non è sempre necessaria. I casi in cui è assolutamente indispensabile sono i seguenti:

  • se la navigazione che si vuole intraprendere supera le 6 miglia di distanza dalla costa;
  • nel caso in cui la potenza del motore a bordo dell'imbarcazione superi i 40,8 cv (30 kw);
  • e, infine, la patente nautica è sempre obbligatoria quando si pratica lo sci nautico o si guida una moto d'acqua.

Per quanto riguarda la barca a vela, la categoria di patente nautica di riferimento è la A, ed è obbligatoria per navigare oltre le 6 miglia dalla costa. La patente nautica A abilita alla conduzione di tutte le unità da diporto comprese quelle a propulsione velica.

Anche se per conseguire la patente nautica è necessario essere maggiorenni, vi sono casi in cui anche minorenni possono condurre una barca a vela:

  • Chi ha meno di 14 anni può pilotare una barca a vela di superficie velica fino ai 4 mq non oltre 1 miglio di distanza dalla costa.
  • Compiuto il quattordicesimo anno di età si possono condurre natanti a vela con superficie velica superiore ai 4 mq, senza motore, entro un miglio dalla costa.
  • Compiuti invece i 16 anni, è possibile condurre imbarcazioni a vela con motore ausiliario di potenza inferiore ai 30 kw (a 18 anni anche i natanti a vela con motore ausiliario di potenza superiore).

Infine, a prescindere dall'età, coloro i quali svolgono attività di conduzione di una barca a vela sotto la supervisione di una scuola o di una federazione sono coperti dall'assicurazione dell'ente e non rispondono, quindi, dei danni che dovessero eventualmente provocare.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!