Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





igiene orale
igiene orale

Curiosità riguardo ai denti e all’igiene orale

Segue una serie d’informazioni curiose riguardo ai denti e alla loro cura: per iniziare parliamo dei primi spazzolini che fecero la loro comparsa intorno al 3000 a.C. . Tale spazzolino consisteva in legnetti sfilacciati sulle estremità le quali erano strofinate sui denti. Le setole di maiale sono originarie della Cina e comparvero verso la fine del 1400. Il nailon fece la sua comparsa intorno al 1938 e con esso l'uso dei primi spazzolini sintetici.

Il dentifricio egiziano consisteva di una mistura molto abrasiva: polvere di pomice e aceto di vino. I romani preferivano l'urina sfruttando l'ammoniaca presente che agiva come colluttorio. Nel 1300 in Europa sbiancavano i denti con dell'acqua forte, ma tale rimedio sbiancava sì i denti, ma corrodeva lo smalto e favoriva la carie. Il fluoro uno scoperto da alcuni dentisti napoletani dopo aver notato che i denti macchiati contenevano un alto contenuto di fluoro e sebbene fossero antiestetici erano privi di carie.
Arrivando nell'attuale, un'altra curiosità e informazione che potrebbe servire, riguarda il raffreddore o mal di gola. Vi siete mai chiesti se tali malanni infettano lo spazzolino da denti? La risposta è no, non serve buttar via lo spazzolino dopo un raffreddore o influenza secondo studi attuali perché è stato dimostrato che in tali casi i batteri non infettano lo spazzolino.

E arriviamo ora agli inutilissimi denti del giudizio cosa ce ne facciamo? Effettivamente ai giorni nostri proprio nulla, gli “ottavi” o “terzi molari” servivano ai nostri antenati che dovendosi alimentare  con cibi molto più solidi dei nostri e decisamente più duri degli attuali, necessitavano anche di questi ottavi per aiutare nella  masticazione. In aggiunta, l'evoluzione ha ridotto l'ampiezza della mascella, così i denti del giudizio ora, non trovano più posto in fondo alla bocca, richiedendo addirittura l'estrazione. Sono molti i dentisti che optano infatti per la rimozione dei denti del giudizio, soprattutto se sono causa di fastidi o dolori. In questi casi un’analisi e visita approfondita in un qualsiasi studio di dentisti in Italia (centri di dentisti Torino, centri dentistici a Napoli, Roma e così via) potrà far luce sulla situazione e valutare gli opportuni interventi.  

Finisco infine lasciando un varco di speranza che in futuro i denti possano ricrescere grazie alle cellule staminali. Attualmente un gruppo di scienziati sta impiegando cellule staminali impiantandole nella gengiva. Questa procedura applicata su dei topi, ha trasformato le cellule staminali in denti in poche settimane.
Nuova speranza per la bocca e il portafoglio di tutti.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!