Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





bici da corsa
bici da corsa

Come scegliere una buona ruota per bici da corsa

Cicli Tresoldi - negozio di bici  Monza - riporta una breve spiegazione dei fattori che regolano la bontà di una ruota per biciclette da corsa:
 
Nella fabbricazione delle ruote l’aspetto principale è sicuramente il rapporto rigidità-leggerezza, includendo in esso tutti i problemi relativi alle flessioni laterali e torsioni degli elementi, la scorrevolezza  è però indipendente rispetto al resto.
 
Mentre ad esempio rigidità e leggerezza sono variabili correlate tra loro (più raggi ho in una ruota più diventa rigida e al contempo  diventa più pesante) e dipendenti da altri fattori come i materiali impiegati o la geometria del progetto, la scorrevolezza "viaggia" per proprio conto.
 
Lla scorrevolezza assume perciò rilevanza: quindi che una ruota sia più morbida, più pesante, più rigida o più leggera lo sarà non a scapito della scorrevolezza perciò  tanto vale che sa sempre più scorrevole possibile.
 
La scorrevolezza di un mozzo è dipesa dai cuscinetti interni,in particolare: la precisione di lavorazione del mozzo in cui sono alloggiati, l’accuratezza del montaggio, la tipologia delle schermature dei cuscinetti e la lubrificazione degli stessi.
 
Questo vale per i cuscinetti a sfere regolabili o a coni, la precisione di lavorazione della geometria del mozzo e le tolleranze minime sono un fondamentali per una buona scorrevolezza. Bisogna sempre realizzare un montaggio precissimo che permetta ai cuscinetti di lavorare nella condizione di massima scorrevolezza. Minori sono le tolleranze di costruzione, più preciso sarà il montaggio (comprendendo anche l’attenzione alle accidentali immissioni di sporco) e migliore sarà la scorrevolezza del mozzo.
 
Molto importante è individuare la giusta tipologia di cuscinetti impiegati: RS, RU e ZZ  queste sigle  identificano le tipologie ed i materiali di schermatura dei cuscinetti e le relative protezioni in essere. Se si sceglie uno degli ultimi ZZ, quindi con protezione metallica e non a tenuta stagna, sicuramente si potrà avere un cuscinetto potenzialmente più scorrevole di un RS ma sarà anche facilmente permeabile all’acqua e allo sporco che infiltrandosi in esso andranno ad inficiare pesantemente la scorrevolezza a lungo termine.
 
Anche la lubrificazione è fondamentale, se avviene con prodotti troppo liquidi  questi potrebbero scire velocemente dalla sede di rotazione, se avviene  con prodotti molto viscosi soprattutto all’inizio dell’uso potrebbe sembrare che la ruota sia poco scorrevole;  in questo caso  conviene affidarsi al consiglio da parte dello staff di Cicli Tresoldi.
 
Nel negozio Cicli Tresoldi è disponibile un ampio scelta di ruote e componenti per biciclette da corsa Milano.

Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!