Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





implantologia dentale
implantologia dentale

L’implantologia dentale ha soppiantato ponti e dentiere

L’implantologia dentale è una tecnica odontoiatrica che consente di sostituire i denti mancanti con appositi impianti, che consistono in protesi dentarie fisse. L’inserimento di impianti dentali è considerato la soluzione più stabile ed efficace per far fronte alla caduta di molari, premolari, canini ed incisivi, fenomeno, questo, noto con il nome di edentulismo, che, oltre a causare un evidente disagio a livello estetico, genera un’alterazione funzionale.

A lungo andare, infatti, una dentatura incompleta può portare a problemi funzionali non indifferenti. In sostanza, con l’inserimento di impianti dentali si vanno a ricostruire in modo artificiale i denti caduti o estratti per garantire al paziente una buona funzionalità propria della bocca. Gli impianti dentali possono essere utilizzati per sostituire uno o più denti mancanti, su una o ambedue le arcate dentarie.   In passato si ricorreva principalmente all’uso di ponti e dentiere, mentre ora gli odontoiatri sono concordi nel ritenere che l’impianto dentale sia la soluzione più simile ai denti naturali, non solo sul piano prettamente estetico. L’impianto dentale, infatti, non comporta alcun condizionamento, in quanto una o più viti di titanio che vengono inserite nell’osso mandibolare o mascellare in sostituzione delle radici dei denti mancanti.

Come suggerisce il nome, con l'implantologia dentale si vanno ad installare nella mandibola del paziente delle radici artificiali, dei veri e propri perni su cui verranno fissati i denti ricostruiti. In pratica, delle viti di titanio vengono impiantate nell’osso al posto della radice del dente. L’utilizzo degli impianti è attuabile grazie all’osteointegrazione, vale a dire la crescita diretta di osso sull’impianto dentale, che crea un collegamento tra lo stesso e l’osso vitale, in grado di conferire un ancoraggio stabile, efficace e duraturo nel tempo. Dove sussistono le condizioni per applicarla, l’implantologia dentale, ufficialmente riconosciuta dalla comunità scientifica e professionale internazionale, è una tecnica odontoiatrica sicura ed affidabile, che vanta una percentuale di successo estremamente elevata.

L’inserimento di impianti dentali e la realizzazione di interventi protesici complete interamente fissati sugli stessi è un sistema efficace per sostituire i denti caduti o estratti. Per avere un buon impianto che duri nel tempo, è necessario fare, innanzitutto, tutte le indagini radiografiche e sottoporsi allo studio di ogni singolo caso dal punto di vista non solo estetico ma anche protesico. L’uso di impianti dentali permette di sostituire uno o più denti mancanti in modalità fissa, senza dover necessariamente ricorrere alla limatura dei denti sani adiacenti. Una volta integrato, un impianto dentale può durare senza difficoltà per tutta la vita, osservando le regole di mantenimento. Se la protesi viene costruita ed installata correttamente, l’osteointegrazione degli impianti avviene nella quasi totalità dei casi e la percentuale di successo nel medio-lungo termine, calcolato sull’arco di dieci anni, si attesta sul 95% per ogni singolo impianto.

Tutti gli interventi è fondamentale che vengano eseguiti nel pieno rispetto dei tempi biologici dei tessuti, in ambienti idonei con materiali di prima qualità, una strumentazione adeguata e personale adeguatamente preparato. Il costo impianto dentale varia sostanzialmente in base a diversi fattori, tra cui la necessità di innesti ossei e la difficoltà di estrazione qualora sia presente un elemento prima dell’inserimento dell’impianto.


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!