Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!





Investire nei Paesi Baltici
Investire nei Paesi Baltici

Investire nei Paesi Baltici: come e perché conviene

Recentemente molti imprenditori italiani hanno iniziato a guardarsi intorno per cercare nuove mete per i propri investimenti in quanto la crisi economica si andava a sommare a situazioni già abbastanza complesse nel nostro paese come una burocrazia lenta e complessa e una tassazione troppo alta.

I Paesi del Mar Baltico si stanno dimostrando un'ottima soluzione per gli imprenditori italiani che vogliano fare impresa in paesi emergenti.

Estonia, Lettonia e Lituania infatti sono paesi al contrario di quelli europei, colpiti dalla crisi negli ultimi anni, mantengono un trend in crescita con un aumenti del Pil considerevoli. Esistono già diverse storie di successo, come quella dell'azienda Pro Kapital, fondata da un imprenditore italiano, che in breve tempo è diventata una delle maggiori società immobiliari dell'area baltica.

La Lettonia ad esempio è un paese perfetto per gli investimenti di piccole e medie imprese. Qui infatti si ha a che fare con una burocrazia veloce quanto snella che permette ad un imprenditore di avviare la sua attività in soli due giorni lavorativi. Esistono poi numerose società di consulenza, alcune private, altre messe a disposizione dalla statale Agenzia dello Sviluppo dello Stato Lettone che aiutano gl investitori ad intercettare e ad accedere alle agevolazioni fiscali messe a disposizioni dal governo.

La Lituania offre invece agli imprenditori l'assenza di limitazione per l'esportazione di capitale all'estero e l'esistenza di Zone economiche libere dove gli investimenti hanno una tassazione praticamente azzerata. cp,e meò casp della Klaipedia e Kaunas. Qui i primi 6 anni sono esentasse e per i successivi 10 anni la tassazione è al 50%.

In generale in Lituania la tassazione d'impresa inoltre si ferma al 5% per le imprese che fatturano meno di 300.000 euro salendo al 15% per le società che sfondano tale soglia di fatturato.

L'Estonia è invece un paese particolarmente adatto per gli investimenti nel settore dell'informatica grazie al suo alto tasso di informatizzazione. Basti pensare che è stato un cittadino estone l'inventore di Skype e che in questo paese anche alle elezioni politiche si vota tramite internet. Sono numerose le start up e le imprese che trovano qua la propria Mecca per lo sviluppo del proprio progetto.

Solitamente in questi paesi si possono aprire società dette SIA (Lituania) o a responsabilità limitata (Estonia) ovvero delle equivalenti delle nostre piccole e medie imprese o vere e proprie società per azioni.  


Desideri pubblicare sul blog? REGISTRATI GRATUITAMENTE e proponi i tuoi articoli!